IL PRESIDENTE ACQUAROLI HA FIRMATO L’ORDINANZA PER LA DIDATTICA A DISTANZA. DA DOMANI IN DAD AL 100% TUTTE LE SCUOLE SUPERIORI DELLA REGIONE, NELLE PROVINCE DI ANCONA E MACERATA ANCHE LE SECONDE E TERZE MEDIE.

ACQUAROLIRidurre la pressione sul sistema sanitario regionale, alla luce dell’andamento epidemiologico in evoluzione che segnala – a partire dalla provincia di Ancona, ma anche negli altri territori – un incremento dei contagi da Coronavirus nelle fasce d’età giovanili. Con questo obiettivo il presidente Francesco Acquaroli ha firmato oggi un’ordinanza (la n. 6 del 26/02/2021) che dispone, a partire da domani (sabato 27 febbraio) e fino al 5 marzo 2021 (giorno di scadenza dell’attuale

Leggi tutto...

Firmata la nuova ordinanza chiusi Bar, Ristoranti, Musei e scatta la DAD.

REGIONE MARCHE LOGOIl presidente Acquaroli ha firmato l’ordinanza che riguarda le restrizioni sulla provincia di Ancona. Mi dispiace veramente - scrive il presidente su facebook- dover prendere un provvedimento simile e così sofferto, ma la salute e la sicurezza dei cittadini, la tenuta delle strutture sanitarie e la salvaguardia degli operatori devono essere sempre al primo posto. Quelli che, da domani fino alle ore 24 di sabato 27 febbraio, entrano in zona arancione sono i comuni dove si registra il maggior incremento di contagiati, gli stessi annunciati ieri. Raccomando di rispettare tutte le precauzioni e di continuare a fare attenzione. 

Scattano da questa notte (00.00 del 23 febbraio) ulteriori misure di

Leggi tutto...

La Croce Gialla compie 120 anni ma niente festeggiamenti a causa della pandemia

CROCE-GIALLA-ANCONAIn 120 anni ne sono successe di cose, 2 guerre mondiali, l'alluvione del '59, il terremoto del '72, la frana del '82 "bomba-day" e pandemia globale. Sono state tante le situazioni difficili che il nostro paese, la nostra città ha dovuto affrontare.
Magari questo, 120 anni fa non potevamo saperlo...ma di sicuro 120 anni fa , qualcuno ha deciso che l'unica cosa importante da creare , fosse un luogo, un colore un simbolo.

Leggi tutto...

QUOTA 100, NELLE MARCHE COINVOLTE PIU’ DI 6000 PERSONE.

pensioni-quota-100E’ stato pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale il decreto sul reddito di cittadinanza e pensione con Quota 100  cioè sommando 62 anni di età e 38 di contributi.~
Nella regione Marche sono interessati dal provvedimento di pensione oltre 6.000 persone (fonte Inps)tra dipendenti privati e pubblici.
Per accedere a questo nuovo tipo di pensione anticipata, occorre verificare i requisiti anagrafici e contributivi e  saper fare la somma non sarà sufficiente.
Occorre verificare le convenienze economiche dell’uscita anticipata con la Quota 100, considerando soprattutto l’età di uscita in quanto questa, determina il coefficiente di calcolo, che incide sensibilmente sulla determinazione dell’importo dell’assegno di pensione.
Altro elemento da considerare è la posizione del lavoratore al momento della richiesta, perché non tutti i lavoratori ne possono beneficiare: sono escluse le posizioni di contribuzione mista tra Inps e Casse Professionali, come sono escluse altre posizioni, tutte da verificare.
“È fondamentale valutare tutti gli aspetti del proprio percorso lavorativo e previdenziale per effettuare la scelta migliore – chiarisce Fabrizio Valentini, Responsabile Regionale  dell’Inas Cisl delle Marche”.In questi giorni sono moltissimi i cittadini che si stanno rivolgendo al patronato della Cisl per capire se possono andare in pensione con il nuovo meccanismo.
“Siamo a disposizione di tutti coloro che vogliono saperne di più di "Quota 100"  -  spiega Valentini -  Per tutte le persone che si rivolgono a noi confezioniamo uno studio personalizzato della posizione contributiva, per verificare la soluzione pensionistica più conveniente e per inoltrare la domanda di pensione”.
 
PATRONATO INAS CISL MARCHE

Pagina 1 di 27